.
Annunci online

ilsensodelvero
avvistamenti, svelamenti, dissolvenze
musica
3 settembre 2007
Piccola Orchestra Avion Travel - Laiv' in Piro!
2 settembre 2007 - San Giovanni a Piro, Cilento


Avion Travel, un gruppo...
(uhm... ricominciamo ...)
Avion Travel, nell'avvincente...
(naaa, troppo giornalistico ...)
Avion Travel, che notte!...
(...non ci siamo...)

--- Ecco, l'ho trovato 
--- (che cosa?)
--- Come "che cosa?", ma l'incipit.
Quello bello, , non troppo blasé, insomma "non troppo sofisticato",
un pò vaudeville, un pò napolitain:

La donna è con me, è molto di più di una donna qualsiasi,
Io voglio lei un bene fortissimo,
Un grido bellissimo


[e poi c'è lui, Peppe, che sente aria di casa, anche se poi non è
la sua casa, non sono del tutto le sue tradizioni, non sono
propriamente i suoi paesaggi.
Ma tant'è, è il Sud ragazzi, quel Sud che tanto mi fa arrabbiare ma
che poi s'inventa una maschera, tutta sua, solo sua, unica.
E allora guardi le stelle e ringrazi che tu sia nato sotto quella stella,
quella a destra, no aspetta... ora è a sinistra,
là in alto... no, in basso.
Insomma, quella stella che rincorre le altre, sempre affannata,
nata stanca, sporcacciona e anche un pò ladrona.
Ma quanto sa essere lieve, a volte, quella stella;
quanto sa essere poetica, a volte, quella stella. 
E lasciamola là, per ora, quella stella.
Tanto c'è Peppe, stasera, che di quella stella è il fine cantore]

Canta tutto e niente,
Una musica senza musica…
Dove tutto è niente
Come musica nella musica

Ascoltami, tu, uomo di Neanderthal,
Si, o di Tangeri,
C’è qualcuno che sappia suonare
Una danza vertigine, un ballo frin frun
Che tolga le scarpe e le calse alle femmine?…


[Già c'è qualcuno in Italia capace di far questo?
Un'orchestra, piccola, Paolino e San Vito...
dimentico qualcuno?
Qualcuno che vien dal mare, certamente.
In fondo, noialtri...]

siamo mangiatori di pesce,
Ne facimmo na passione,
Cercatori noi
Di sguardi e malintesi,
E truvatur’ ‘e sole
E truvatur’ ‘e sole…
Che ce par’ ‘e vedè
Che ce par’ ‘e truvà
Na femmena
Ah, bbella, bella, bella, bella
Famme vedè,
Famme capì…
Bbona, bona, bona, bona
Famme guardà,
Famme tuccà…

Ah, che sera!...
Na scudisciata turcomanna  

Diceva Ulisse chi m'o ffafà
la strana idea che c'ho di libertà

naaa na na na na na naaa.... na na na ... na na na ...
na na naa naaa ...  na... na na na na na na...
na na na ... na na naaa

Sopra il mare non passa mai il tempo
tempo che non passa mai ci cercò ci trovò

___________________________________________

Si danzava quella sera, senza scarpe e senza calze,
quella sera. Le donne del sud eran là, quella sera,
e con loro gli uomini del sud.
In un paesino del Cilento, quella sera,
si fece all'ammore... a quattro passi dal Mito.


Grazie Peppe,
grazie a tutta questa piccola, meravigliosa Orchestra Avion Travel.

            
                                                             [Hermes O'Blivion]





sfoglia
  

Avvistamenti
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




IL CANNOCCHIALE